Le ragazze

Le ragazze, quelle che camminano
con stivali di occhi neri
sui fiori del mio cuore.

Le ragazze, che abbassano le lance
sui laghi delle proprie ciglia.

Le ragazze che lavano le gambe
nel lago delle mie parole.

Velimir Chlébnikov

(Traduzione di Angelo Maria Ripellino)