A chi gioverebbe?

Camonghne Felix (pronuncia /kəmoʊn/ kuh-MOHN; nata nel 1992) è una scrittrice, poetessa e stratega della comunicazione statunitense. Nel 2015 è stata nominata speechwriter del governatore Andrew Cuomo, ed è stata la prima donna di colore e la più giovane a ricoprire questo ruolo. La sua prima raccolta di poesie, Build Yourself a Boat, è stata inserita nella lista dei candidati al National Book Award 2019.

Ratti
e meduse
sopravvivranno.

Scarafaggi e
capibara
sopravvivranno.

Zanzare, moscerini,
echidne dal morbido muso di
adolescenza post-apocalittica

sicuramente
sopravvivranno.

Noi – tumori maligni
d’origine infausta, contagi
concepiti da ominidi – invece no.

E comunque, a che e chi
gioverebbe se sopravvivessimo?

Un altro secolo spaventoso
è finito
in apatia vanagloriosa e
dolori esibiti, finito
nelle nostalgie argentate della guerra.

Tra alcune migliaia di anni, le stelle
saranno troppo distanti per vederle, lo spazio negativo
del cielo una nuova ecchimosi nella nostra progenie.

Tra alcune migliaia di anni, un figlio
del mio sangue alzerà lo sguardo
alla coppa della notte e bramerà un ricordo.

Gli esseri umani vivono
per trovare significato, per lasciare nitida traccia
di un Perché ineludibile, collettivo.

Immaginate, allora: un crepuscolo
non cosparso di stelle. Ci riuscite?
E comunque, a che e chi
gioverebbe il significato
allora?”

Camonghne Felix, in Freeman’s. Animali, 2023

Le ragazze

Una ballata

Leave a reply:

Your email address will not be published.

Site Footer